Mostra del Cinema di Venezia 73: La nostra classifica

LA NOSTRA CLASSIFICA AMORE INCONDIZIONATO 1) Bill Morrison: Dawson City (USA) 2) Pablo Larrain: Jackie (Cile/USA) 3) Massimo d’Anolfi, Martina Parenti: Spira Mirabilis (Italia) RISPETTOSA CONSIDERAZIONE 4) Amir Nadiri: Monte (Italia/Francia) 5) Kim Jee-Woon: Miljeong The Age of Shadows (Corea del Sud) 6) Tom Ford: Nocturnal Animals (USA) 7) Ronny Trocker: Die Einsiedler – The Eremits (Austria) 8) Wim Wenders: Les Beaux Jours d’Aranjuez (Germania/Francia) 9) Francois Continua...

Mostra del Cinema di Venezia: 7-9 Settembre

CONCORSO - Andrei Konchalovsky: Paradise (Russia/Germania) Konchalovsky gira un film sull'Olocausto in bianco e nero con rapporto 4:3. La vicenda si alterna su tre punti di vista: quello di un commissario francese collaborazionista, quello di una donna russa imprigionata per aver nascosto due bambini ebrei, e quello di un aristocratico tedesco con una fede incrollabile nel "paradiso" promesso dal regime nazista, ovvero un mondo perfetto creato su misura per il popolo tedesco. Paradise è un film Continua...

Mostra del Cinema di Venezia: 6 Settembre

FUORI CONCORSO - Amir Nadiri: Monte (Italia) Monte è un film di enorme potenza espressiva. All'inizio la pellicola è inquadrabile in un tempo, l'Alto Medioevo, e un luogo preciso, le montagne dell'Alto Adige. Col passare dei minuti però, il film di Nadiri (regista iraniano che ha deciso di girare in Italia) supera qualsiasi contesto storico, e si trasforma in materia arcaica, mitologica e filosofica. Un contadino vive con la famiglia sulle pendici di una montagna la cui ombra ostacola qualsiasi Continua...

Mostra del Cinema di Venezia: 5 Settembre

ORIZZONTI - Bill Morrison: Dawson City / Frozen Time (USA) Il film di Bill Morrison è un atto d'amore nei confronti del cinema. Si dice che l'80% dei film girati nell'epoca del muto siano andati perduti, soprattutto a causa delle difficoltà di mantenimento delle pellicole in nitrato, che si decomponevano rapidamente e prendevano fuoco per autocombustione se non immagazzinate in precise condizioni di temperatura ed umidità. Con l'arrivo del sonoro e di pellicole più sicure, le pellicole Continua...